INDUSTRIA ITTICA

Non scomodatevi le nostre delizie vi saranno spedite comodamente a casa

PRODOTTI ITTICI

Gli ittici sono uno degli elementi fondamentali della nostra alimentazione da consumare almeno 2-3 volte la settimana.

La normativa li distingue in:

  • Prodotti della pesca: marini o di acqua dolce o parti di essi comprese le loro uova o lattine esclusi i mammiferi acquatici, le rane e gli animali acquatici oggetto di norme relative alla protezione della specie ed alla politica comune della pesca e dei mercati.
  • Prodotti di acquacoltura: prodotti della pesca nati e allevati in condizioni controllate dall’uomo fino al momento della loro commercializzazione come prodotti alimentari, nonché i pesci o crostacei d’acqua dolce o di mare catturati giovani nel loro ambiente naturale ed allevati in cattività, fino a quando abbiano raggiunto la taglia commerciale richiesta per il consumo umano.
Logo Battiasta 1943 - Giovanni Spugnetti

RINTRACCIABILITA'

Dal 1° gennaio 2005 è entrato in vigore la normativa sulla rintracciabilità degli alimenti che obbliga di esporre sui banchi di vendita delle pescherie i cartellini per la rintracciabilità delle varie fasi della produzione, trasformazione e della distribuzione (Regolamento CE 178 del 28.1.2002 artt. 18 e 65)

Logo Battiasta 1943 - Giovanni Spugnetti

CONSIGLI PER IL CONSUMATORE

  • Per gli ittici freschi osservare la carne che deve essere compatta, con scaglie lucenti, branchie rosse e occhi vivi. Se trattasi di ittici scongelati e venduti per freschi si avranno carni mollicce, scaglie non lucenti e occhi tipo cotti.
  • Per la conservazione: il pesce se fresco, dopo averlo sviscerato, conservarlo nella zona più fredda del frigorifero e consumarlo entro 24 ore; se congelato o surgelato attenersi alle modalità di conservazione indicate .
  • Guarda la Gallery